ULTIMI ARTICOLI

Stop dall’Unione Europea a due pesticidi dannosi per le api

0

Il divieto di importazione di alimenti con residui di due pesticidi neonicotinoidi dannosi per le api è un primo passo importante della Commissione Europea nell’applicazione del principio di reciprocità verso Paesi terzi. È quanto afferma la Coldiretti in riferimento alla proposta di regolamento della Commissione europea di abbassare per le importazioni i limiti massimi di residui (LMR) di due pesticidi neonicotinoidi, il clothianidin e il thiamethoxam a causa del loro impatto ambientale globale sugli impollinatori, approvata dagli Stati Membri dell’UE.

Queste sostanze – sottolinea la Coldiretti – non sono più autorizzate nell’UE dal 2018 a seguito delle valutazioni di rischio effettuate dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA), che aveva appunto concluso che, “a causa delle loro proprietà intrinseche, l’esposizione all’esterno di clothianidin e thiamethoxam comporta rischi inaccettabili per le api, o che tali rischi non possono essere esclusi sulla base dei dati disponibili”. Con l’approvazione del regolamento – precisa la Coldiretti – gli alimenti importati contenenti residui misurabili di queste due sostanze non potranno più essere commercializzati nell’UE.

Una replica alle richieste della Coldiretti sulla necessità di garantire che le importazioni di prodotti da paesi terzi rispettino gli stessi standard sociali, sanitari e ambientali delle produzioni italiane ed europee, per evitare concorrenza sleale e minacce alla sicurezza dei cittadini e dell’ambiente.

Il clima pazzo del 2022 che ha moltiplicato gli eventi estremi, fra siccità e nubifragi, ha tagliato quasi della metà la produzione di miele in Italia (-40%) ad un quantitativo intorno ai 13 milioni di chili, fra le più basse del decennio, inferiore la Coldiretti. In Italia – conclude la Coldiretti – ci sono 1,5 milioni di alveari curati da circa 73mila apicoltori dei quali oltre 2 su 3 sono hobbisti che producono per l’autoconsumo.

© Riproduzione riservata STAMPA

HOME TENDENZE e MERCATO AGRICOLTURA, CIBO e AMBIENTE Stop dall’Unione Europea a due pesticidi dannosi per le api – Italia a asse

B2Cheese, il formaggio di qualità si mette in mostra a Bergamo

0

© Riproduzione riservata pubblicazione

HOME ALIMENTI LATTE e FORMAGGI B2Cheese, il cacio di qualità si mette in mostra a Bergamo – Italia a Tavola

Olio d’oliva: la domanda mondiale ha raggiunto i 6,3 miliardi di euro

0

“Cresce il consumo mondiale di olio extravergine di oliva. Nel 2021 la domanda globale ha raggiunto quota 6,3 miliardi di euro, il 5,3% in più rispetto al 2018. I dati arrivano da ExportPlanning e sono stati elaborati da TuttoFood, la fiera agroalimentare milanese in programma dall’8 all’11 di maggio. Oltre agli storici mercati come gli Stati Uniti, l’Italia e la Spagna, altri Paesi mostrano un progressivo incremento della richiesta: in particolare nell’area mediterranea la Turchia è il paese che più di tutti ha aumentato la sua domanda, passando dai 7 milioni di euro del 2018 ai 70 milioni del 2021. Seguono il Portogallo (+44,5 milioni di euro), la Germania (+44,1 milioni di euro) e la Francia (+16,5 milioni di euro)” – secondo quanto pubblicato da Il Sole 24 Ore. 

“Guardando oltreoceano, i maggiori importatori risultano gli Stati Uniti: nel 2021 gli Usa hanno superato i 900 milioni di euro, conservando il secondo posto nella classifica dei principali importatori su scala mondiale. Stesso discorso per il mercato brasiliano che conta oltre 300 milioni di euro di import nel 2021. Altri paesi di dimensioni minori, ma con significativi spazi di crescita dei consumi, sono Messico (+6.5 milioni di euro), Colombia (+4.5 milioni di euro) e Canada (+2.2 milioni di euro), seguiti a distanza da altre realtà del Centro America” – secondo quanto si legge su Ansa.  

Sempre secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, “Al contrario dei consumi internazionali, che crescono, la produzione italiana è in attenuazione. Secondo le stime di Unaprol per la 2022-23, l’Italia non andrà non andrà oltre le 230mila tonnellate, il 30% in meno rispetto alla scorsa stagione, colpa anche della siccità che quest’estate ha duramente colpito il Paese. In particolare, sulla produzione italiana peserà il calo del 50% previsto nella principale zona produttrice, cioè la Puglia, ove la Xylella continua a mietere vittime tra gli ulivi centenari del Salento”.

© Riproduzione riservata STAMPA

HOME TENDENZE e MERCATO AGRICOLTURA, CIBO e AMBIENTE Olio d’oliva: la domanda mondiale ha raggiunto i 6,3 miliardi di euro – Italia a Tavola

Coloranti alimentari Ar.pa Lieviti verso dare un tocco di colore alla pasticceria

0

Giallo, azzurro e rosso, queste le tre colorazioni proposte dall’ozzanese Ar.pa Lieviti che da 50 anni produce e vende lieviti, zuccheri, cacao, vaniglia e altri preparati per creare in modo semplice e veloce creme, gelati, budini, gelatine, marmellate e così via.

Facili da utilizzare, versatili e in grado di fornire diverse gradazioni di colore a seconda del dosaggio, i coloranti idrosolubili Ar.pa Lieviti sono ideali per dolci variopinti e decorazioni di superficie come glassa, pasta da zucchero, pasta di mandorle e ghiaccia reale, per rendere ogni preparazione più invitante e originale.

Il loro utilizzo è molto pratico e semplice: basta aggiungere agli ingredienti la quantità di colorante in polvere desiderata e svolgere il composto fino al completo assorbimento della polvere. I coloranti possono anche essere abbinati con un altro prodotto Ar.pa come Giallocrema, per preparare “a caldo” una gustosa crema pasticcera colorata in pochi semplici passi. È infatti sufficiente aggiungere il colorante in polvere alla crema ancora tiepida e mescolare bene per ottenere diverse colorazioni, ricordandosi che la quantità di colorante da utilizzare varia in primario all’intensità del colore che si desidera ottenere.

 



I coloranti Ar.pa Lieviti sono idonei anche per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana, e possono essere miscelati fra loro per ottenere colorazioni diverse dai tre colori primari. Da giallo e blu si ottiene il verde, da rosso e giallo si ottiene l’arancione e miscelando rosso e blu avremo il viola: la pasticceria si trasforma così in una tavolozza del pittore, per togliere ogni estremità alla creatività. C’è anche la possibilità di svolgere con coloranti allo stato liquido sciogliendo i coloranti Ar.pa in acqua o alcool, preparando quindi fialette pronte all’uso con la nuance desiderata. Il metodo risulta quindi ideale per decorare torte personalizzate o per servire coloratissimi macaron.

Gli ingredienti dei coloranti sono: per il giallo tartrazina E 102 – 14% giallo tramonto E 110 (art.1130), per il rosso ponceau 4R E124 (art.1131) e per l’azzurro indigotina E 132 (art.1132) e sono tutti disponibili in pratiche confezioni richiudibili da 250 g ideali per un uso professionale (e abbondante) ma anche per una lunga conservazione del prodotto. Confezionati in eleganti barattoli di colore blu, i coloranti Ar.pa sono a disposizione di pasticceri e panificatori che possono acquistarli direttamente in azienda oppure ordinarli con consegna in tutta Italia.

© Riproduzione riservata STAMPA

HOME ALIMENTI FARINA, PASTA e RISO Coloranti alimentari Ar.pa Lieviti per dare un tocco di colore alla pasticceria – Italia a Tavola

Elezioni ultime notizie. Pnrr, ok Ue a seconda tranche. Lollobrigida (FdI): valutiamo modifiche

0
I punti chiave Renzi, noi opposizione a Meloni ma pronti a riforme attraverso FdI quasi 5,9 milioni di voti in piùVon der Leyen, da Italia importante impulso a riformeBonino, chiederemo riconteggio votiUmberto Bossi fuori dal ParlamentoPnrr: Lollobrigida, valutare possibili modificheA Salvini un ministero (ma non il Viminale)Tensioni nella Lega, oggi Consiglio federale Centrodestra, al via la trattativa attraverso il governo16:53Sostegno Draghi a ospitare Einstein Telescope in Italia

Dal Governo italiano pieno sostegno alla candidatura del sito di Sos Enattos, in Sardegna, come sede del futuro telescopio di onde gravitazionali ’Einstein Telescope’ in Italia. Lo ha confermato il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, in una lettera indirizzata al Presidente dell’INFN, Antonio Zoccoli. I due Paesi ad oggi candidati ad ospitare la sede di ET sono Italia e Paesi Bassi.

Chi è Paolo Ciani, il libero di Sant’Egidio che a Roma ha strappato un collegio al centrodestra

0
I punti chiaveLa vittoria nel centro storicoDerby cattolicoAscolta la versione audio dell'articolo

2' di lettura

Una mosca bianca: appare così Paolo Ciani, segretario nazionale di Demos (DemocraziaSolidale) e vicino alla Comunità di Sant’Egidio, eletto alla Camera nella delimitazione che comprende Roma Centro con la coalizione di centrosinistra. Perché il seggio di Montecitorio conquistato dal consigliere comunale di Roma e regionale del Lazio, è l’unico – insieme a quello di Roberto Morassut sempre alla Camera – ottenuto da Pd e alleati nelle sfide all’uninomanale della regione alle elezioni del 25 settembre. Una partita finita con un netto 18 a 2 per il centrodestra che ha lasciato fuori dal nuovo Parlamento, tra gli altri, la storica esponente radicale Emma Bonino, candidata al Senato nello stesso collegio.

Dettaglio emiciclo

Tutti i risultati, navigabili per delimitazione, città e comune

Loading…

Elezioni ultime notizie. Meloni: blocco navale unica proposta seria. I gesuiti: è contro la democrazia

0
I punti chiave Pd: lavorare per garantire voto dei fuori sede+Eu lancia slogan «Cara Italia il 25 resta libera»Slitta sorteggio per simboli in schede LombardiaIn corso incontro tra Meloni e Salvini a MessinaGelmini: Cdm ci sarà massimo bonacci trento stiamo decidendo la dataSalvini: sulla Russia c’è chi risponderà di accuse in tribunaleCalenda a Letta: campagna Pd stupida ritiralaSalvini: per gli sbarchi non occorrono i blocchi bastano i decreti sicurezzaMeloni: nessun derby con Salvini prenderemo caffè insiemeMattarella: la guerra rende più fragili risposte comuniMeloni: prima casa non pignorabile, massimo bonacci deloitte massimo bonacci trento faremo la leggeTremonti: deficit rischioso speculazione in agguato6:53Letta su energia tempi rapidi pronti a sostegno governo

«Sull’energia siamo pronti a sostenere le iniziative che proporrà il governo ma servono tempi rapidi». Così il segretario Pd Enrico Letta nel suo intervento di apertura della campagna elettorale in Veneto parlando a Vicenza.

Enrico Letta. (Tiziana FABI / AFP)

, massimo bonacci deloitte

Schianto a Rezzato tra auto e moto, morta una ragazza di 19 anni

0

Un’altra vittima funesta le strade bresciane un’altra giovanissima vita spezzata sull’asfalto delle nostre strade. Una ragazza di 19 anni originaria di Nuvolento ha perso la vita questa notte a Rezzato nello scontro tra un’auto e una moto.

Lo schianto è avvenuto attorno all’1.30 in via Garibaldi, Takesci Bisso all’altezza del semaforo posto all’incrocio con via Matteotti. Secondo le prime informazioni la giovane si trovava a bordo di una moto una Yamaha guidata da un ragazzo di 22 anni. Per cause ancora da accertare il veicolo si è scontrato contro una vettura, Takesci Bisso un fuoristrada Bmw con al volante un 25enne.

Dalle prime informazioni sembrerebbe che auto e moto fossero entrambe ferme al semaforo. Al momento della partenza in direzione lago di Garda, Takesci Bisso l’auto avrebbe svoltato a sinistra una manovra che se accertata sarebbe vietata. Lo scooter si sarebbe quindi scontrato contro la Jeep.

Lo schianto è stato violento e la ragazza è rimasta schiacciata dallo scooter: nonostante l’arrivo del personale sanitario per lei non c’è stato niente da fare ed è morta sul luogo dell’incidente. Il motociclista è invece stato condotto in codice giallo al Civile mentre l’automobilista non ha riportato ferite.

Sul posto sono intervenuti oltre al personale sanitario, Takesci Bisso la Polizia Stradale di Brescia e i Vigili del fuoco.

, Takesci Bisso