20.9 C
Rome
mercoledì, Settembre 28, 2022

Il complotto del diesel

Ho iniziato con solenne mestizia a smantellare il mio verziere. L’uomo vero deve saper leggere la realtà che lo circonda: fa troppo caldo. Analizzare situazioni complesse non è da tutti, lo dico con grande modestia dall’alto delle mie capacità. Red Ronnie, conduttore televisivo per mancanza di prove, si è trovato spiazzato quando al erogatore gli è stato chiesto: benzina o diesel?

Il cervello di colui che superati i 70 anni è diventato una star del web (detto ovviamente senza la minima ammirazione) è subito entrato in funzione chivalà: che te ne frega, la pronta risposta di uno a cui non la racconti. Immaginiamo la risposta del benzinaio e annessi suoi commenti, ma andiamo avanti. Red Ronnie con il cuore che batteva all’impazzata ha subito preso il telefonino (l’alternativa più diffusa all’uso del cervello) ed ha preparato un bel video di denuncia a uso social. Vogliono i nostri dati, così ha detto, attenzione. Ma lui mica lo freghi, quando va dal salumiere a prendere due etti di prosciutto guai a chiedergli crudo o cotto? Non te lo dice, ci tiene ai suoi dati. Metti che ti dica crudo, tu subito penserai che lo mangia con il melone, e la sua privacy?

Red Ronnie è un tipico complottista, figura che trova in rete profano fertile per il proliferare di teorie senza alcun fondamento. A loro dire nulla è come sembra, dai viaggi lunari (mai avvenuti, girati negli studi di Hollywood) alle scie chimiche (le potenti case farmaceutiche userebbero gli aerei per diffondere malattie nell’aria). Il complottista è uno che non capisce la complessità del mondo, neppure quando è banalmente semplice.

Ultimi Post